La salute in valigia | Cooperazione
X

Argomenti popolari

TEMPO LIBERO
FARMACIA DA VIAGGIO

La salute in valigia

Cosa metto in valigia? Abiti leggeri e scarpe comode e il kit di primo soccorso. Michaela, assistente di farmacia alla Coop Vitality di Mendrisio, ci aiuta a comporre la farmacia da viaggio.

21 giugno 2021
Nella valigia  deve sempre esserci posto per la farmacia da viaggio.

Nella valigia deve sempre esserci posto per la farmacia da viaggio.

Finalmente si va in vacanza, indipendentemente da dove si va, con i bambini meglio non dimenticare la farmacia da viaggio. Non è che dobbiamo farne uso, ma prevenire è più facile che andare alla ricerca di una farmacia aperta.

Il check del kit di primo soccorso è utile per evitare di portare con sé medicinali scaduti. Spesso a compromettere la qualità di un medicamento (spray, gocce, sciroppi, capsule, pastiglie, pomate) sono le temperature eccessive. Soprattutto, una volta usati, le pomate, le gocce, gli sciroppi è evidente che scadano prima della data riportata, per cui meglio riportarli in farmacia e sostituirli. Le assistenti di farmacia delle Coop Vitality ci aiutano a ricomporre la farmacia. Di seguito ciò che serve in caso di necessità. Il sito in calce dedica inoltre una sezione alla farmacia da viaggio.

www.coopvitality.ch


1 – Raffreddore e febbre

Febbre: termometro classico; i digitali sono sensibili alla situazione del momento (uso scorretto, sudore, calore…). Antinfiammatorio: optare per ciò che si usa regolarmente. Per esempio: Ibuprofene in compresse da 200 mg 20 pastiglie o da 400mg 10 pastiglie si acquista in farmacia senza ricetta, come anche lo sciroppo per bambini. Per dosaggi/confezioni superiori ci vuole una ricetta. Tosse: lo sciroppo per bambini, le pastiglie per gli adulti. Riportare la data di apertura sulla confezione degli sciroppi. Naso e gola: uno spray vasocostrittore. In caso di uso prolungato, optare per uno naturale isotonico, con aloe (umidificanti e protettivi). Mal di orecchie: gocce, al massimo 2 giorni, altrimenti rivolgersi al medico, potrebbero esserci altre cause.

2 – Punture d’insetti

Allergie: gli allergici hanno a portata di mano un antistaminico. Rossori localizzati da punture d’insetti si leniscono con un gel, pomata rinfrescante, oppure con i comodi roll – on. Una scottatura si evita con la protezione solare adatta al tipo di pelle. Punture d’insetti: per prevenirle, spruzzare sui vestiti i repellenti, o indossare braccialetti naturali (citronella). Sulla pelle il repellente è adatto allo scopo.

3 – Ferite e contusioni

Disinfettante: lavata la ferita disinfettare con uno spray e mettere una pomata cicatrizzante. Cerotti: optare per quelli di diverse grandezze e forme, la ferita deve essere ricoperta dalla garzina bianca del cerotto. Garze, compresse e bende: scegliere le misure standard, utilizzare una benda auto- adesiva, quando il cerotto è insufficiente.

4 – Mal d’auto, diarrea e costipazione

Mal d’auto: per contrastarlo ci sono le cicche, le capsule, oppure un braccialetto da indossare per tutto il tragitto. Si previene il mal di testa, la nausea, il vomito. Diarrea: a causarla ci sono più fattori (cibo avariato, bibita troppo fredda, caldo estremo), per contrastarla ci sono le compresse sublinguali; si sciolgono in bocca, oppure le capsule. Costipazione: pastiglie o bustine adatte. Per gli sciroppi, tenere conto della temperatura. Bruciore di stomaco: bustine o compresse per l’acidità di stomaco.

5 – Forbici e pinzette

Forbicine: necessarie per bendaggi; quelle con la punta sono più efficienti; tenerle lontano dalla portata dei bambini. Pinzette: sono utili per sistemare una garza sterile, ma anche togliere una zecca, sebbene in questo caso la pinzetta con pressione verticale sia migliore. Optare per quella con punta diagonale, più efficiente e comoda. Disinfettarla e riporla dopo l’uso.


Una volta all'anno

Ogni quanti anni bisogna fare il check della farmacia da viaggio?

Bisognerebbe farlo una volta all’anno, ma sicuramente prima di partire per le vacanze. Ricordarsi sempre di mettere la data di apertura sulla confezione di un medicamento. Gocce, spray, sciroppi, pomate si deteriorano prima di capsule e pastiglie. Inoltre, i bambini crescono, per cui i dosaggi di ogni farmaco devono essere adeguati all’età. La temperatura ideale di conservazione della maggior parte dei medicamenti è di 15–25 °C; è sempre da controllare sulla confezione.

L'intervistata

Michaela (19), assistente di farmacia, Mendrisio.

Se si affronta un viaggio in solitaria, in luoghi discosti, come si prepara la farmacia da viaggio?

Si consiglia di visitare i siti specializzati, come safetravel.ch; qui sono riportate tutte le cose da fare secondo il Continente e la nazione che si intende visitare. Una scorta maggiore di medicamenti per le emergenze è indispensabile: ferite, bende emostatiche, rimedi contro gli insetti (malaria).

Cosa non bisogna dimenticare mai?

La tessera sanitaria, una scorta di medicamenti per le malattie croniche e da allergia, il numero delle emergenze… Rivolgersi ad un medico se stati febbrili importanti persistono.