X

Argomenti popolari

MANGIARE&BERE
A TAVOLA

Che c'è di (n)uovo

Ci accompagna dalla colazione alla cena, tanto è versatile l’uovo in cucina. Oggi vi proponiamo invitanti ricette di altri paesi, di facile preparazione e gustose al palato. Lasciatevi tentare.

14 aprile 2019

Bianco, marrone o blu – sì, alcune galline depongono uova di questo colore – e sempre di forma perfetta, tanto da ispirare artisti di ogni tempo. Strapazzato, affogato o sodo: l’uovo può essere cucinato a seconda dell’umore del momento. Ma le diverse preparazioni non si fermano a questi classici. 

C’è anche chi lo marina o l’affumica o lo grattugia: le specialità del mondo presentano l’uovo in mille modi. «È un prodotto accessibile a tutti; questo spiega anche le tante interpretazioni in cucina», racconta Gabriel Asseman, gerente del ristorante L’oeuf ou la poule ad Arras, vicino a Lille nel Nord della Francia. Asseman dedica gran parte dei suoi menu all’uovo: «Lo prepariamo con sei o sette cotture diverse, così l’ospite non ha che l’imbarazzo della scelta».

Tra le ultime creazioni, l’uovo “nuvola” sifonato nel guscio. Anche l’uovo cotto a bassa temperatura, oggi servito da molti chef, è una delle sue specialità. Ricco di vitamine A, D, B2, B12, biotina e acido folico, un uovo fornisce circa 7 g di proteine, coprendo così il 15% del fabbisogno giornaliero di un adulto.

Contiene sì colesterolo, ma, contrariamente alla credenza popolare, ha solo una lieve influenza sui livelli di colesterolo nel sangue. Un altro mito da sfatare: l’uovo sodo non si sguscia meglio se buttato in acqua fredda. E infine, cotto, in modo semplice e senza grassi, è più digeribile che crudo.


Uova sott'aceto

Inghilterra

Per 12 uova

INGREDIENTI

12 uova
40 g di zenzero fresco 
2 spicchi d’aglio
5 dl d’acqua
5 dl di aceto bianco
3 c. di sale
1 c.no di zucchero
3 peperoncini
3 foglie di alloro
1 c.no di pepe nero in grani
1 rametto di rosmarino
1 rametto di aneto

PREPARAZIONE

Cuocere le uova nell’acqua per 8 minuti. Lasciare raffreddare e sgusciarle accuratamente. Sbucciare lo zenzero e tagliarlo a fette. Sbucciare l’aglio e tagliarlo a metà. Portare a ebollizione l’acqua con sale, zucchero, peperoncini e l’aceto, aglio e zenzero. Aggiungere l’alloro e i grani di pepe. Cuocere a fuoco basso per 5 minuti. Togliere dal calore e lasciare raffreddare leggermente. Mettere le uova in un grande vaso e versarvi sopra il liquido tiepido. Aggiungere il rosmarino e l’aneto. Chiudere il vaso e lasciarlo riposare per almeno 2 giorni in frigorifero prima di mangiare le uova.


Tamagoyaki

Giappone

Per 4 persone

INGREDIENTI

1 mazzetto di erba cipollina
4 uova
2 c. di mirin (vino di riso giapponese)
1 c. di salsa di soia
sale
½ c.no di zucchero
olio

PREPARAZIONE

Lavare e asciugare l’erba cipollina, poi tagliarla finemente. Sbattere le uova e poi aggiungere il mirin, la salsa di soia, sale e zucchero. Continuare a sbattere finché lo zucchero e il sale si sono disciolti. Scaldare un po’ di olio in una piccola padella rettangolare. Versare un quarto della miscela e distribuire uniformemente. Appena le uova si compattano, cospargere di erba cipollina. Avvolgere la frittata con una spatola. Tenere al caldo nel forno. Cuocere il resto del composto nello stesso modo, quarto dopo quarto. Tagliare le frittate in rotoli di circa 3 cm e cospargere di erba cipollina.


Cilbir

Turchia

Per 4 persone

INGREDIENTI

2 spicchi d’aglio
1 mazzetto di prezzemolo
2 c. di pinoli, tostati
1 dl di olio d’oliva
sale
500 g di quark 3/4 grasso
4 c di salsa ajvar (salsa a base di peperoni)
1 pizzico di zucchero
½ limone bio, succo e scorza
½ c.no di cumino
sale e pepe
0,5 dl di aceto
4 uova grandi

PREPARAZIONE

Sbucciare e tritare l’aglio grossolanamente. Lavare e asciugare il prezzemolo, tritarlo. Mettere l’aglio, il prezzemolo, i pinoli, l’olio e un po’ di sale in una ciotola e ridurre a pesto. In una ciotola, unire il quark con la salsa ajvar, lo zucchero, il succo e la scorza di limone e il cumino. Condire con sale e pepe. Dividere in quattro piatti di zuppa. Portare a ebollizione 1 litro d’acqua con l’aceto. Rompere un uovo dopo l’altro in un mestolo e poi far scivolare il mestolo nell’acqua. Lasciare cuocere le uova a fuoco basso per 5 minuti. Togliere le uova con una schiumarola. Scolare su carta assorbente e mettere un uovo in camicia sopra il quark. Distribuire il pesto attorno.