X

Argomenti popolari

a tavola

Ricette in barattolo

I barattoli in vetro tornano nelle cucine come contenitori per conservare i pasti pronti. Amy Webster, appassionata di alimentazione salutare, ci mostra come. — JOËLLE CHALLANDES

22 agosto 2016

Il barattolo in vetro con chiusura ermetica è ideale per conservare gli alimenti ed è ecologico.

paese culla di nuovi trend in ambito nutrizionale, dove si è informata sulle ultime novità del settore. «Là ci sono molti juice bar (bar di succhi) e ristoranti che non servono altro che verdure. I contadini vengono in città a proporre le loro specialità attraverso i mercati», racconta. Ci ricorda che si mangia anche con gli occhi e per questo, frutta e verdura con i loro fantastici colori, si rivelano straordinari. Perché un'insalata in un barattolo di vetro ermetico? «È bello, pratico, ecologico e garantisce la freschezza». Amy Webster, genitori americani e stabilitasi in Svizzera nel 1984, precisa che questi barattoli sono molto di moda in America: «Ho degli amici che preparano 4-5 boccali la domenica sera per i pasti della settimana. Ci si può mettere di tutto, non solo l'insalata. E scaldare in caso di bisogno».

Composizione a strati
occhio», in funzione della grandezza del barattolo. «Metto sempre la salsa in fondo, poi aggiungo gli altri strati, prima gli ingredienti duri e pesanti e in alto quelli leggeri». Così si evita di appassire le verdure nella salsa. La sua salsa si compone di olio d'oliva, aceto di mele, succo di lime e arancia, sale e pepe. Aggiunge coriandolo e cipollotto. Poi, in ordine, uno dopo l'altro, mette i cetrioli, i peperoni, il mango e i pomodori. Seguono avocado, foglie giovani di insalata, germogli alfaalfa, rucola e infine un misto di semi.

Velocità in tutta salute
Compone tutto con rapidità, in meno di un quarto d'ora è pronta: «Trascorro poco tempo in cucina. Ho imparato a preparare pasti rapidi, ma faccio in modo che ci siano tutti i nutrienti necessari». Questa ex-consulente in relazioni pubbliche, una decina di anni fa ha cambiato rotta, dopo un viaggio ricco di yoga, alimentazione crudista e mercati. «Ero al limite del burn-out e in sette giorni mi sono tanto appassionata all'alimentazione sana da farne un mestiere. Adesso mi occupo di corsi e conferenze in tale ambito e gestisco il mio sito web simplementcru.ch». E ora, spazio alla degustazione. Piuttosto di assaggiare strato per strato, forchettata per forchettata, la cuoca raccomanda di versare tutto in una ciotola, per poter amalgamare al meglio i sapori e le consistenze.




TORNA AL MENU «REPORTAGE» VAI ALLA SEZIONE «A TAVOLA» TORNA ALL'HOMEPAGE