X

Argomenti popolari

a tavola

Scoprire e degustare ai «Caseifici aperti»

Piaceri della tavola in armonia con il territorio. Alcuni suggerimenti, in attesa del 7 e 8 maggio, quando 19 caseifici aprono le porte. — di NATALIA FERRONI

25 aprile 2016

Un choix de fromage, dallo stagionato al fresco, tutto ticinese.


Il formaggio va servito a temperatura ambiente  »

L'affascinante quanto complesso mondo del casaro si apre al pubblico curioso sabato e domenica, 7 e 8 maggio per degustare specialità casearie delicate, saporite, profumate, gradevolmente fresche o moderatamente piccanti. Con sentori di pascolo, d'erba, d'aria e di animali. Forse anche il profumo della fatica dei casari, perché si tratta per lo più di produzioni artigianali, basti pensare al formaggio d'alpe. Per esaltare al massimo aromi e caratteristiche delle eccellenze casearie ticinesi, presentiamo un breve «tour» per gli abbinamenti «felici»: suggerimenti partendo da nove prodotti caseari del nostro territorio, affinché il connubio tra formaggi e vini sia perfetto.

Caseifici aperti in agenda e a concorso

Indirizzi in tutto il Ticino
Il fine settimana del 7 e 8 maggio 2016, in occasione delle giornate dei caseifici aperti, rappresenta un'appetitosa occasione per conoscere la realtà casearia ticinese, per visitare 19 caseifici in meravigliose località del nostro cantone e per gustare una serie di prodotti d'eccellenza golosi e genuini. I caseifici che partecipano alla 3a edizione di caseifici aperti sono visibili all'indirizzo:


Cooperazione mette in palio (estrazione a sorte): 3 buoni acquisti presso l'azienda agricola Poma di Arosio; 10 pranzi presso il Caseificio dimostrativo del Gottardo di Airolo; 2 pranzi alla Colombera di S. Antonino; 1 forma di formaggio d'alpe di Fieud; 1 pranzo per due persone al Ristoro Alpino «la Furbeda» di Dandrio.

Clicca qui per partecipare! TORNA AL MENU «REPORTAGE» VAI ALLA SEZIONE «A TAVOLA» TORNA ALL'HOMEPAGE