X

Argomenti popolari

MANGIARE & BERE
DOLCE RICORDO

Chi ha rubato l'apple pie?

Ve la ricordate, la torta gonfia di mele racchiusa in una friabile pasta brisé preparata da nonna Papera e messa a raffreddare sul davanzale della finestra? Un dolce goloso e tanto amato da gustare in queste settimane invernali.

TESTO
FOTO
ALAIN INTRAINA
21 gennaio 2019

Nonna Papera sarebbe fiera di questa torta di mele fatta in casa.

Avete presente la torta di nonna Papera? Quella magnifica leccornia lasciata sul davanzale a raffreddare e puntualmente sottratta da qualcuno? Qui, Quo, Qua, la Banda Bassotti, Paperina o Paperino… chi se lo ricorda chi era il ladro. Chiunque fosse, con lui possiamo condividere la tentazione di rubare quel dolce fumante, il cui aspetto è talmente invitante che vien voglia di affondarci dentro il viso per poi sbafarsi tutto ciò che contiene. In una parola: apple pie; una prelibatezza statunitense che da anni volevo provare a cucinare. Inutile dire che sul tema si sono sbizzarriti fior di blog e che, nel bene e nel male, di ricette nel web se ne trovano a bizzeffe, forse tante quante sono le varietà di mela presenti sulla crosta terrestre.

Le mele giuste

Mele. Ecco le vere protagoniste. Il primo, se non l’unico, ingrediente della ricetta che davvero può fare la differenza, tanto nel gusto quanto nella preparazione. Anche qui la letteratura prodotta è parecchia e, a dirla tutta, il mio consiglio è: provate. Personalmente mi sono affidata al consiglio di Martha Stewart – conduttrice televisiva e regina dei fornelli americana –, e ho comprato le verdissime Granny Smith. Poco acquose, queste mele sarebbero ottime perché mantengono la forma in cottura e non rilasciano troppo liquido.
Dico sarebbero perché, a essere onesta, la prima volta che mi sono misurata con questo dolce, le Granny mi sono sembrate tutto fuorché “asciutte”. Ma se c’è un vantaggio nel testare una ricetta, è proprio quello di vedere dove sono i rischi, per poi trovare i trucchi che ti permettono di evitare brutte sorprese.
Così la seconda volta che ho cucinato l’apple pie, ho messo in un colino le mele marinate prima di usarle e, seconda cosa, ho sigillato scrupolosamente i bordi della torta per evitare spiacevoli fuoriuscite durante la cottura.

La buona pasta fatta in casa

Il risultato è stato molto goloso, complice la pasta brisé fatta a mano. Chiaramente se non avete tempo, va bene anche quella già pronta, ma vi assicuro che il risultato è anni luce dalla torta totalmente home made, sia per consistenza sia per sapore. Insomma, se potete, preparatela voi, bastano davvero 15 minuti e il risultato sarà un apple pie da furto! Garantito.


Apple Pie

Quantità per uno stampo da 22/24 cm (va bene anche una teglia con i bordi svasati, perché è più facile realizzare il bordo).

INGREDIENTI

Per la pasta brisé

320 g di farina

1 cucchiaio di zucchero

1 cucchiaino di sale

225 g di burro, freddo

100 ml di acqua ghiacciata

Per il ripieno

1.1 kg di mele Granny Smith (6-7 mele)

1 cucchiaio di succo di limone

buccia grattugiata di 1/2 limone

5 cucchiaini di cannella

1/2 cucchiaino di sale

2 cucchiai di farina bianca

100 g di zucchero greggio macinato

50 g di burro, fuso

Per completare

1 tuorlo

1 cucchiaino di acqua

2 cucchiai di zucchero

PREPARAZIONE

Pasta brisé

Mescolate in una ciotola la farina, lo zucchero, il sale, il burro freddo a pezzi e lavorate con una forchetta fino ad ottenere una sabbiatura. Aggiungete l’acqua ghiacciata e impastate velocemente fino ad ottenere un panetto che riporrete in frigo avvolto nella pellicola per almeno 30 minuti.

Ripieno

Dopo aver sbucciato e tagliato a quadretti le mele, mescolatele con la buccia e il succo di limone. Aggiungete quindi la cannella, il sale e la farina. Rimestate bene, aggiungete lo zucchero e infine il burro fuso freddo. Amalgamate bene e lasciate marinare il tutto per circa 10 minuti.

Torta

Dividete l’impasto in due. Spianate ogni parte ottenendo due cerchi dello spessore di 3 mm. Riponete il primo nello stampo foderato con carta forno, bucherellate e tagliate la pasta in eccesso. Riempite con le mele creando una piccola montagna a forma di piramide per dare l’effetto cupola. Compattate bene le mele con le mani. Ricoprite con il secondo disco di pasta e con un dito create, schiacciando, un piccolo bordo interno. Riponete poi l’Apple pie in frigo per almeno 15 minuti. Quindi realizzate il bordo smerlato pizzicando il contorno con indice e pollice. Ripetete l’operazione anche verso l’interno. Ponete ancora la torta in frigo per almeno 1 ora (serve a mantenere la forma). Spennellate infine l’Apple pie con un tuorlo mescolato con 1 cucchiaino di acqua e spolverare con 2 cucchiai di zucchero semolato. Incidete la superficie con 5 tagli e infornate per circa 1 ora a 175 °C. Gli ultimi 10 minuti spostate la torta nella parte bassa del forno. Se colora troppo, coprire con carta alu.