X

Argomenti popolari

MANGIARE & BERE
ASSORTIMENTO

E venne chiamato kiwi

Cosa hanno in comune gli abitanti della Nuova Zelanda, un mini-emù dal becco lungo e un frutto cinese? Ma certo, il nome!

FOTO
MAD
24 settembre 2019

Una delle tante ricette a base di kiwi su fooby.ch: smoothie al mango e al kiwi.

Si nasconde nelle foreste montane ed è coperto da una peluria bruna che somiglia più al manto di un mammifero che al piumaggio di un uccello. È il kiwi, il più piccolo della famiglia degli struzzi, incapace di volare e dotato di un lungo becco che gli permette di scovare insetti e vermi. Ha trovato il suo habitat ideale in Nuova Zelanda, che lo onora chiamando così anche i suoi abitanti. Erroneamente si è portati a credere che anche il frutto kiwi sia originario della terra dei Maori… Invece, proviene dalla Cina sud-occidentale.

Sbarca in Oceania a inizio Novecento e mette radici nell’Isola Nord, prendendo possesso della Bay of Plenty (Baia dell’Abbondanza). Grazie al fatto che è molto resistenze al trasporto, dalla Nuova Zelanda riprende la strada del mare, per essere venduto nel Vecchio Mondo. Il suo nome scientifico è poco sexy (Actinidia chinensis), quello cinese impronunciabile, e si pensa di cambiarlo in uva spina cinese o melonette, ma non conviene, poiché l’Europa d’allora applica pesanti tasse d’importazione sia all’uva spina sia ai meloni. Perciò, infine, viene ribattezzato kiwi: facile da memorizzare e privo di conseguenze. Come accadeva in passato, anche al giorno d’oggi il kiwi viaggia molto per nave, trasporto più ecologico dell’aereo. Per gli amanti del km zero, il frutto esotico è coltivato anche nel Nord Italia e in Svizzera, anche secondo standard biologici.


Vitaminico

Frutta esotica in assortimento da Coop

Tutta la frutta è in vendita al prezzo del giorno.

Avocado bio

Cremoso e ricco di sostanze nutritive, sarebbe un peccato utilizzarlo esclusivamente per il guacamole!

Papaya Max Havelaar

Sbucciare, tagliare a metà, eliminare i semi e condire con succo di limetta, per fare il pieno di vitamina E.

Mango bio

Cominciare la giornata pieni d’energia con un frullato di mango e un frutto acidulo, ad esempio arancia, kiwi o ribes.

Caco persimon Primagusto

Ha la polpa soda, è dolce e vanigliato. Si gusta come una mela: a morsi, a fettine o per una crostata.