X

Argomenti popolari

MANGIARE & BERE
L'APERITIVO

Una storia tutta italiana

È sulla bocca di tutti da circa un secolo. Si chiama Negroni, è originario di Firenze ed è fatto con vermouth, gin e Campari.

FOTO
Stefano Vergary Photographer, mad
10 giugno 2019

Il barkeeper Luca Picchi, d'origine fiorentina, è l'autore di 'Negroni cocktail, una leggenda italiana'.

Chi cerca un aperitivo amaro a Milano non può non imbattersi nel brand Campari. Fondata oltre 150 anni fa da Gaspare Campari, l’azienda deve la sua celebrità all’omonimo liquore dal colore rosso acceso. La ricetta prevede più di un’ottantina di ingredienti, tra questi il chinino, utilizzato per la sua amarezza. Dentro ci sono anche erbe amare, rabarbaro, melograno, olio essenziale di agrumi e scorza d’arancia. Solo il patron del Gruppo Campari ne conosce però l’esatta composizione.

Oltre a commerciare liquori, Gaspare Campari gestiva anche un bar. E pare che proprio in questo bar, attorno al 1860, si servisse un aperitivo chiamato Americano, composto da due soli ingredienti: Campari e vermouth. A seconda del gusto, il barman lo arricchiva anche con una spruzzata di acqua minerale. L’evoluzione dell’Americano, il celebre Negroni, venne preparato per la prima volta qualche tempo dopo a Firenze. La leggenda narra che il conte Camillo Negroni, personaggio eclettico della nobiltà fiorentina, avesse chiesto al bartender Fosco Scarselli una modifica al solito drink, “irrobustendone” il grado alcolico, senza però alterarne il colore.

Scarselli non se lo fece ripetere due volte e sostituì l’acqua con il gin. Il conte ne fu entusiasta. D’ora in avanti, ogni volta che sarebbe entrato al bar, avrebbe ordinato “il solito”. In poco tempo sempre più curiosi cominciarono a chiedere un Americano “alla maniera del conte Negroni”. O più semplicemente, un Negroni.

Questa storia deve essere avvenuta tra il 1917 e il 1920. Il barkeeper fiorentino Luca Picchi riferisce di questo e di molti altri aneddoti legati allo storico cocktail nel suo libro Negroni Cocktail. Una leggenda italiana (ed. Giunti).


Ricetta

Per 1 cocktail

Ingredienti

Cubetti di ghiaccio

30 ml di gin

30 ml di Campari

30 ml di vermouth rosso (Martini Rosso o Cinzano Rosso)

1 fetta d’arancia

Preparazione

Mettere i cubetti di ghiaccio in un bicchiere e mescolare con un cucchiaio dal manico lungo, in modo che il bicchiere si raffreddi. Scolare l’acqua in eccesso con uno strainer. Aggiungere nell’ordine gin, Campari e vermouth, girare con un cucchiaio e guarnire con una fettina d’arancia.

Variante con acqua: aggiungere un goccio d’acqua minerale.

Variante “light”: sostituendo il gin con la stessa quantità di Prosecco e versandolo in un bicchiere da vino assieme al Campari e al vermouth, otterrete il “Negroni Sbagliato”.