X

Argomenti popolari

CONSULENZA
ENERGIA

La protesta per il clima

Alcuni comportamenti per aiutare l’ambiente. Come riconoscere le luci a LED. Sui boiler elettrici.

FOTO
ILLUSTRAZIONE DI RETO CRAMERI
08 aprile 2019

Fisica e presidente S.A.F.E.

Giuseppina Togni

In questi ultimi tempi molti giovani scendono in strada a protestare per il clima. Anche i nostri figli si sono lasciati trainare da questo movimento. Mio marito e io ci chiediamo cosa possiamo fare concretamente per andare loro incontro e rimanere dei genitori credibili?

I ragazzi che scendono in piazza chiedono un cambiamento di valori a un sistema politico che si sta dimostrando lento e reticente. È buona cosa tematizzare l’argomento direttamente con i vostri figli e chiedere loro cosa si aspettano da voi. Mi permetto di suggerire alcune misure molto concrete e realizzabili in fretta. Per esempio, fare la doccia invece del bagno, installare dei regolatori di flusso, che costano pochi franchi e mescolano aria all’acqua; invece di fare la doccia per alcuni minuti, restarci sotto solo una decina di secondi. Ancora: ridurre il consumo di carne, utilizzare l’acqua del rubinetto, invece di comprarla nei negozi, e lasciare il più possibile l’automobile a casa.

Sento spesso parlare di luci a LED. Mi può dire come faccio a distinguere le LED dalle altre lampadine?

In negozio è abbastanza facile. Sul pacchetto di queste lampadine si vede bene la scritta “LED”. Quelle avvitabili, che sostituiscono le vecchie lampadine a incandescenza o alogene, proibite per legge, per forma e attacco sono molto simili alle lampadine classiche, si riconoscono però facilmente da alcuni fili gialli all’interno del bulbo. In generale, le lampadine LED spente sono identificabili da una superficie, normalmente piccola, di colore giallo. E lo strato di materiale fluorescente, che trasforma la luce blu in luce bianca. Se invece le lampadine sono accese, si può capire che si tratta di una LED sia dal colore della luce, soprattutto se tende più sul bianco che sull’arancione, sia pure toccandole. Infatti, le lampadine a LED sono solo tiepide, mentre quelle incandescenti e le alogene scottano.


Si può?

L’ho sentita parlare alla radio sui boiler elettrici, ma un punto non mi è chiaro. Gli scaldaacqua elettrici sono permessi o sono proibiti?

La ringrazio per la domanda e l’opportunità di essere più precisa. Dobbiamo distinguere tre situazioni differenti: in abitazioni nuove e in risanamenti, il cosiddetto boiler elettrico non è più permesso. Il terzo caso riguarda la sostituzione di un boiler difettoso, per il quale non sono necessarie né notifiche né licenze edilizie. Il regolamento sull’energia (RUEn), all’art. 1, auspica che le prescrizioni vengano applicate anche per lavori che non soggiacciono ad autorizzazioni.


Scriveteci

Per i vostri quesiti

cooperazione@coop.ch

oppure

Redazione Cooperazione,
Consulenza,
c. p. 2550,
4002 Basilea.