X

Argomenti popolari

CONSULENZA
LEGALE

Oggetti smarriti

Di chi è un oggetto trovato su una panchina, l’illuminazione di una strada, distinzioni sulla servitù.

FOTO
ILLUSTRAZIONE RETO CRAMERI
08 luglio 2019

Gaia Zgraggen

Avvocato e notaio

La strada pubblica che serve per accedere alla mia abitazione è priva di lampioni. Il Comune ha l’obbligo di provvedere all’illuminazione e di installare dei lampioni?

La base legale concernente l’illuminazione pubblica sulle strade cantonali e comunali è contenuta nella legge cantonale sulle strade del 23 marzo 1983. Questa prescrive che l’illuminazione delle strade pubbliche o aperte al pubblico (sia comunali sia cantonali) all’interno delle zone edificabili è di principio compito dei Comuni. Inoltre, il Comune, se risulta proprietario della strada in questione, è soggetto alla responsabilità del proprietario di un’opera ai sensi dell’art. 58 del Codice delle obbligazioni. Secondo questo articolo, il proprietario di un’opera è tenuto a risarcire i danni cagionati da un vizio di costruzione o da un difetto di manutenzione, quale, in determinate circostanze, potrebbe essere proprio la mancanza di adeguata illuminazione.

Qual è la differenza fra una “servitù di passo pedonale” e una “servitù di passo”?

L’estensione di una servitù è definita in principio dalla sua iscrizione a registro fondiario. Entro i limiti dell’iscrizione, l’estensione di una servitù può risultare dal titolo d’acquisto o dal modo in cui il diritto è stato esercitato per molto tempo, pacificamente e in buona fede. Se è chiara, l’iscrizione esclude qualsiasi interpretazione. Se, invece, l’iscrizione non risulta chiara, occorre far capo all’atto costitutivo della servitù. Se nemmeno questo è concludente, l’estensione della servitù dipen­de dal modo in cui il diritto è stato esercitato per molto tempo, pacificamente e in buo­na fede. Nel presente caso, sulla base delle informazioni in mio possesso, ritengo che “la servitù di passo pedonale” prevede esclusivamente il passaggio a piedi, mentre per definire l’estensione della “servitù di passo” sarà necessario valutare il titolo d’acquisto e come la servitù è stata esercitata negli anni.


Si può?

Si può tenere un oggetto trovato per strada?

No, l’articolo 720 del Codice Civile Svizzero prevede che chiunque trovi una cosa smarrita è tenuto a darne avviso al proprietario e, non conoscendolo, alla polizia o a fare egli stesso le indagini e le pubblicazioni indicate dalle circostanze. L’avviso alla polizia è obbligatorio se il valore della cosa è manifestamente superiore ai dieci franchi. Inoltre l’articolo 332 del Codice Penale Svizzero prevede che possa essere comminata una multa a colui che ha omesso di notificare alla polizia il rinvenimento di una cosa trovata il cui valore è manifestamente superiore a dieci franchi.


Per i vostri quesiti

cooperazione@coop.ch

oppure

Redazione Cooperazione,
Consulenza,
c. p. 2550,
4002 Basilea.