X

Argomenti popolari

TEMPO LIBERO
CASA

Ci vuole equilibrio

Non serve tanto spazio a un ingresso per essere organizzato e funzionale, ma deve avere una connotazione spaziale ben definita e non invadere lo spazio più intimo del living.

FOTO
illustrazione isabella panizza camponovo / mad
16 dicembre 2019

L'ingresso funge anche da disimpegno per gli altri ambienti della casa.

Architetto

Isabella Panizza Camponovo

Non riesco a trovare una soluzione per l’atrio d’entrata, che si apre sull’intero piano e non permette di avere un po’ di privacy. Mi potete aiutare? A. B., Cadenazzo

Il pianerottolo davanti alle scale cede parte del suo spazio per la costruzione di una nicchia in cartongesso, che si apre verso la cucina e ospita tre armadi a colonna. Dalla parte dell’ingresso, invece, il muro si veste di una specchiera a parete, indispensabile elemento d’arredo capace di amplificare lo spazio con astuzia. Con questa nuova realizzazione muraria, l’apertura di passaggio verso il living si riduce sensibilmente, conferendo maggiore riservatezza e intimità a salotto e sala da pranzo, senza rendere gli spazi claustrofobici; infatti, l’atrio resta comunque comodo per ospitare l’esistente panca con l’appendiabiti a muro e il mobile alto nella parete di fianco. La ringhiera delle scale in ferro lascia il posto a un parapetto in vetro trasparente, che dona maggiore respiro e, con un tocco di modernità, evita barrire visive che appesantiscono l’ambiente. A terra sono stesi due tappeti di carattere: quello lungo e rettangolare davanti alla porta è sormontato dall’altro rotondo di fronte alla scala (pratici tappeti antiscivolo su livique.ch).

La luce naturale che entra dalla finestra delle scale rischiara anche la zona dell’ingresso che, dipinto completante di bianco, appare più ampio e luminoso. Anche le due porte e le pareti degli altri ambienti della casa sono tinteggiate di bianco, per permettere di inserire complementi d’arredo colorati, in base alle stagioni o agli stati d’animo. 

Il bozzetto fornito dall’architetto rappresenta solo un lavoro di ipotesi preliminare di distribuzione e di arredo; non è da ritenersi sufficiente per procedere a interventi edilizi che necessitano di maggiore approfondimento.


Scriveteci

Per una consulenza gratuita basta inviarci una o più foto del locale che volete modificare e le sue misure.

Inviate la vostra domanda per e-mail indicando come oggetto «Rubrica architetto» al seguente indirizzo:

cooperazione@coop.ch