X

Argomenti popolari

CONSULENZA
CASA

La vasca integrata

Quando in un bagno dalle dimensioni ridotte non si vuole rinunciare a nessuna delle due opzioni, si possono avere sia vasca sia doccia grazie ai pannelli sopravasca.

19 agosto 2019

Un bagno completo, ma poco spazioso.

Quest’anno vogliamo rifare completamente il bagno principale e non vogliamo rinunciare alla vasca. Ma abbiamo bisogno anche della seconda doccia.R. M. G., Caslano

La porta a battente esistente è sostituita da una scorrevole fuori muro, che permette di spostare il lavabo sulla parete più corta, vicino all’entrata, e arredarla con un mobile su misura che sfrutta tutto lo spazio disponibile con basi, pensili e una grande specchiera illuminata da luci led. Il bidet inutilizzato è eliminato per lasciare lo spazio utile a traslare il vaso wc verso la vasca e rendere più comodo lo spazio intorno al lavandino.

Un bagno completo, ma poco spazioso.

Sotto la finestra, la vasca da bagno a incasso, con cuscino opzionale per la testa, è sfruttata comodamente anche per ricaricarsi con sferzanti docce. Infatti, la lastra paraspruzzi fissa – in cristallo temperato per metà trasparente e per metà satinato – si appoggia sul bordo della vasca e si àncora alla parete a un’estremità (il sopravasca Arblu e la vasca Duravit D-Code sono disponibili presso lo showroom di Coop edile+hobby di Tenero). Senza appesantire l’ambiente, questa soluzione crea un comodo spazio doccia che si completa della colonna in acciaio lucido con soffione e miscelatore termostatico.

Intorno alla vasca combinata, le pareti si rivestono di piastrelle quadrate, posate a correre, che scendono anche sul pavimento. Sul resto dei muri è stesa una resina color grigio carta da zucchero RAL5023 che, abbinata al bianco di piastrelle e mobili, amplia con carattere la percezione dello spazio e diffonde uniformemente la luce.