X

Argomenti popolari

L'arrivo dei Re Magi

FOTO
TIPRESS / MAD
28 dicembre 2018

Ancora una settimana, e poi, varrà l’adagio: l’Epifania tutte le feste le porta via. Il sei gennaio i Re Magi, Melchiorre, Baldassarre e Gaspare, carichi di doni, sono attesi con caramelle e squisite dolcezze da grandi e piccini.
Alle nostre latitudini si ripete anche il rito dei bambini, vestiti da Re Magi che suonano alle porte dei propri nuclei per cantare a una o più voci il “Canto dei Re Magi” – il Canto della Stella, oppure le melodie religiose del XVII secolo.

Tradizioni

Dal 2012, i Canti della Stella sono entrati a far parte della lista delle “Tradizioni viventi in Svizzera”. In alcuni nuclei, i Re Magi arrivano a cavallo e dal lago, com’è successo lo scorso anno a Barbengo.
In Italia, invece, nel giorno dell’Epifania sarà piuttosto la mitica Befana, la vecchietta a cavallo di una scopa, a portare in dono caramelle e dolcetti ai bambini buoni, mentre quelli più impertinenti potrebbero ricevere carbone.

Sabato 5 gennaio e domenica 6 gennaio i Re Magi arrivano a Bigorio, Mezzovico–Vira, Campo Blenio-Ghirone, Morcote, Mairengo, Barbengo, Castel San Pietro, Arzo.

Qui il programma per la Festa dei Re Magi in Ticino