X

Argomenti popolari

A cosa serve l'equatore?

Marilyn, 10 anni, di Collogne-Bellerive (GE)

FOTO
 ILLUSTRAZIONE OCULUS ILLUSTRATION GMBH / WWW.OCULUS-ILLUSTRATION.CH
11 dicembre 2018

La linea dell’equatore è stata fissata in Ecuador da una spedizione francese nel 1736. Nell’ultimo secolo, grazie ai dati GPS è stata corretta. Permetteva di orientarsi in modo esatto sulla Terra e i ricercatori potevano determinare i luoghi delle loro osservazioni secondo coordinate valide per tutti. L’equatore divide la sfera terrestre in una metà meridionale e una metà settentrionale. Si trova alla stessa distanza dal Polo Sud e dal Polo Nord, e alla maggior distanza possibile dall’asse della Terra.

 L'equatore misura circa 40.000 km. L'Ecuador si chiama così perché si trova sopra l'equatore. Charles Marie de La Condamine ha partecipato alla spedizione del 1736, con lo strumento di misura che ha in mano. L'equatore si trova a 0 gradi di latitudine. Da qui si misurano i gradi di latitudine in direzione dei due poli. 

 L'equatore si trova in buona parte sugli Oceani, ma attraversa anche l'America del Sud, l'Africa e l'Indonesia. Il nome deriva dal latino "aequus", perché si tratta della linea che divide il pianeta in due parti uguali.

 Oggi nella località di Ciudad Mitad del Mundo (città della metà del mondo), in Ecuador, esiste un monumento dedicato all'equatore.