X

Argomenti popolari

Come funziona un fiammifero?

André, 18 anni, di Basilea

TESTO
FOTO
ILLUSTRAZIONE OCULUS ILLUSTRATION GMBH / WWW.OCULUS-ILLUSTRATION.CH
18 dicembre 2018

 La parte legnosa dei fiammiferi è imbevuta di paraffina, così brucia meglio. Ogni secondo, nel mondo vengono accesi 200'000 fiammiferi.  

La superficie è ruvida perché, oltre al fosforo, contiene vetro in polvere. In tal modo si produce più calore tramite lo sfregamento. 

I combustibili della capocchia dei fiammiferi si accendono attraverso lo sfregamento con il fosforo (parte in rosso) della superficie ruvida sul lato della scatola. 

Paraffina.

La combustione si ottiene da combustibile e ossigeno. Quest’ultimo viene dall’aria o da sali che ne contengono, come il clorato di potassio. I combustibili possono essere il legno, la paraffina, lo zolfo e il fosforo. La capocchia dei fiammiferi che i cowboy accendono sfregandola sugli stivali, contiene una miscela di buoni combustibili e di clorato di potassio. I fiammiferi che usiamo abitualmente sono più sicuri e, pur contenendo clorato di potassio, sono fatti con combustibili meno efficaci. In questo tipo di fiammiferi, il fosforo, che brucia molto bene se sfregato, si trova sulla superficie ruvida della scatoletta.

 Clorato di potassio.

 Zolfo.

 Solfuro di antimonio.

 Amido.