X

Argomenti popolari

Fatti non parole
Sostenibilità

Anche i pulcini maschi vivono

Con i polli a duplice attitudine «Lohmann-Dual», le femmine depongono le uova e i maschi producono la carne. Così, con questa razza, i pulcini maschi non devono essere soppressi.

FOTO
DANIEL DESBOUROUGH
28 gennaio 2019

Matthias Linder sorride ancora. Poco dopo lo scatto è dovuto intervenire per sedare una zuffa fra due galli.

Il pollaio di Heimisbach (BE) è in subbuglio: il contadino Matthias Linder, 36 anni, è appena entrato nel capannone, ma non è da solo. Polli e galline dal piumaggio bianco come la neve, schiamazzano e corrono qua e là, oppure vanno a nascondersi in fondo al grande capannone. Pochi istanti dopo, torna la quiete e i polli si riavvicinano; con i loro occhietti curiosi sembrano voler scrutare i visitatori. Subito dopo si mettono a beccare le coperture di plastica delle nostre scarpe. Linder solleva un pollo e lo accarezza. «Questi animali sono molto docili e tranquilli». È una nuova razza di polli e si chiama Lohmann-Dual. Grazie alla duplice attitudine della razza, in tal caso, oltre alle femmine, si allevano anche i maschi. In genere i polli vengono allevati o per deporre le uova o per produrre la carne. I pulcini maschi delle galline ovaiole vengono soppressi immediatamente dopo la schiusa, poiché crescono molto lentamente e non sono adatti per l’ingrasso. In Svizzera vengono eliminati per questo motivo circa due milioni di pulcini all’anno. L’allevamento di polli a duplice attitudine, lanciato da Coop cinque anni fa, cerca di risolvere questo inconveniente. «Per impedire che i pulcini debbano essere soppressi, è estremamente importante affrontare il problema alla fonte», afferma Cesare Sciarra, 52 anni, capo del servizio di controllo della Protezione svizzera degli animali. Grazie al progetto «Lohmann-Dual», i clienti dei grandi punti di vendita Coop potranno scegliere se acquistare uova e polli «tradizionali» o quelli con il marchio di «duplice attitudine», contrassegnati anche dalla gemma di Bio Suisse.

Le nuove generazioni

A Heimisbach vengono allevati i genitori delle future galline ovaiole e polli da ingrasso. All’interno del pollaio ci sono delle casine, che fungono da «nidi per la deposizione delle uova», precisa Matthias Linder. Uova che poi vengono raccolte e portate su nastri trasportatori – azionati semplicemente premendo un tasto – nell’anticamera del pollaio. Da lì partono per il centro di incubazione artificiale, dove nasceranno galline ovaiole e polli da ingrasso. Attualmente Linder sta allevando la seconda generazione di polli a duplice attitudine. I giovani animali sono arrivati nel suo pollaio lo scorso ottobre e da quel momento depongono le uova per la prossima generazione.

Pionieri nell’Emmental

In precedenza, la famiglia Linder aveva gestito per 25 anni un allevamento di polli da carne. «Volevamo convertire la fattoria al sistema biologico e ci siamo guardati intorno», spiega Matthias Linder. È così che è venuto a conoscenza del progetto del pollo Lohmann-Dual. Oggi, con i suoi 1.000 polli a doppia attitudine, svolge un’attività da pioniere nell’Emmental.

Infine, Linder afferra il secchio del mangime e cerca di attirare i polli per fare una foto. I polli non tardano a seguire il suo invito e tutto è pronto per uno scatto ricordo. All’improvviso, la scena si anima di nuovo e nel pollaio c’è agitazione. Due galli sono in posizione da combattimento: le bianche piume arruffate e gli occhi vividi, non tardano ad azzuffarsi. Linder interviene per separarli e sorride maliziosamente: «La lotta è nella natura dei galli». E in questo, la razza non fa davvero nessuna differenza!


Polli a duplice attitudine

Le femmine per le uova, i maschi per la carne


Questo e altri fatti su:

www.fatti-non-parole.ch/35

fatto n. 35

Pari opportunità anche a loro

Nel 2014 abbiamo lanciato un esperimento su vasta scala con una nuova razza di polli: in una fattoria bio svizzera vengono allevati sia i pulcini maschi che femmine, con ottimi risultati in termini di quantità di uova prodotte dalle galline e di carne ottenuta dai galli.