X

Argomenti popolari

FATTI NON PAROLE
SOSTENIBILITÀ

Il fotovoltaico sul tetto e in verticale

TESTO
FOTO
Philipp Zinniker, mad
12 agosto 2019

Operai al lavoro: rivestono un immobile con pannelli fotovoltaici.

L’energia solare è una fonte importante di corrente elettrica rinnovabile ed ecologica. Coop la sfrutta da ormai 25 anni. Il numero di celle fotovoltaiche attualmente in funzione supera i 55.000 m2. Solo nel 2018 se ne sono aggiunti 20.000 m2. «Dove possibile, cerchiamo di installare gli impianti fotovoltaici sui tetti dei punti di vendita e delle centrali di distribuzione», afferma David Guthörl, 31 anni, responsabile del centro specializzato in Energia/CO2 Coop. Questo tipo di intervento però può essere effettuato solo su immobili di proprietà. In molti edifici Coop è solo affittuario e, come tale, non ha voce in capitolo sul tipo di approvvigionamento energetico.

Anche le facciate degli edifici offrono una vasta superficie per sfruttare le potenzialità del fotovoltaico: «A differenza però degli impianti su tetto, qui la produzione di corrente è nel complesso inferiore, ma più uniforme e – soprattutto in inverno – più elevata», commenta Guthörl. «E questo ci avvicina ancora di più all’obiettivo di una produzione energetica sostenibile», conclude l’esperto.

Al momento sono iniziati i lavori per rivestire con pannelli fotovoltaici la facciata del grattacielo della sede centrale di Basilea. Anche il punto di vendita a Etagnières (VD) è già alimentato da energia solare. nke


Festeggiare con le caprette

Domenica 18 agosto sull’Alp Falla, in località Monbiel bei Klosters (GR), si celebrerà la festa delle caprette con musica popolare, spiedini zigani a base di carne di capra, gioco della tombola e diverse specialità alimentari, tra cui il formaggio d’alpe di capra. Il momento clou sarà l’incontro con le caprette e il pranzo. In caso di maltempo l’evento è rimandato al 25 agosto 2019 (in caso di tempo incerto chiamare il n. 1600 a partire dalle 9.00). Info sulla festa e video su: www.cooppatenschaft.ch/capra

Ulteriori informazioni su: www.fatti-non-parole.ch


Ridurre il consumo di torba

Da anni Coop si impegna a ridurre la torba nelle piante, Insieme ad altri attori del commercio al dettaglio e dell’orticoltura, firmato una dichiarazione d’intenti con l’Ufficio federale dell’ambiente per la riduzione dell’impiego di torba nel settore dell’ortoflorovivaismo in Svizzera. L’impegno è di ridurre la quota di torba nella produzione e nell’offerta di piante da vaso e ornamentali fino a una percentuale massima del 50% entro il 2025 e del 5% entro il 2030.


Fatto n. 169

La corrente arriva dal tetto

Sono oltre 40 i tetti provvisti di impianti fotovoltaici da cui facciamo rifornimento di energia solare, la cui produzione corrisponde al fabbisogno di 2.000 famiglie svizzere.

Maggiori informazioni su questo fatto e molto altro ancora sotto questo link: www.fatti-non-parole.ch/169