X

Argomenti popolari

FATTI NON PAROLE
SOSTENIBILITà

I tortelli fatti a Landquart

Bio, freschi e sempre più fatti a mano. Visita alla Hilcona Taste Factory di Landquart, dove i controlli di qualità sono accurati.

TESTO
FOTO
HEINER H. SCHMITT, PHILIPPE JEAN-PETIT-MATILE
18 febbraio 2019

I tortelli alla Hilcona Taste Factory sono sottoposti a minuziosi controlli di qualità.

Immaginate le fasi di preparazione di un tortello al limone fatto a mano. Richiedono grande cura e molta attenzione. Quando si pensa alla produzione di pasta fresca su scala industriale vengono in mente grandi spazi, dove è l’automazione a scandire i ritmi. Per la produzione di tortelli al limone di Naturaplan, invece, assicura Werner Ott, 55 anni, responsabile commerciale e marketing di Hilcona Taste Factory a Landquart (GR), «il nostro lavoro non è molto differente rispetto a quello per la pasta in casa».

Gemma di Bio Suisse: ecologia e Swissness

IL FATTO N. 349

Oltre a sostenere l’agricoltura in Svizzera, Bio Suisse promuove anche la lavorazione dei prodotti Gemma all’interno dei confini elvetici. Oggi esistono più di 900 aziende di trasformazione che operano nel rispetto delle direttive di Bio Suisse.

Ulteriori informazioni qui: www.fatti-non-parole.ch/349

Un tocco di italianità

Il ripieno di questi tortelli è bio ed è fatto con uova, limone, mozzarella, ricotta e mascarpone. Viene distribuito in piccole porzioni sulla metà della sfoglia e poi coperto con l’altra metà. È un macchinario a chiudere e a dividere i tortelli. Si passa poi alla precottura al vapore, all’asciugatura e al raffreddamento. Questa procedura riduce al 20% la quantità di liquidi nel tortello, ottenendo così una pasta che si differenzia da quella umida più in uso in Svizzera. «In questo modo resta al dente», tiene a precisare Ott.
Prima di essere rilevata da Hilcona alla fine del 2016, la Hilcona Taste Factory si chiamava Frostag, azienda specializzata in prodotti surgelati. Da quel momento, la maggior parte dei prodotti vegetariani biologici di Hilcona, come i tortelli al limone o il tofu di Karma, sono prodotti a Landquart.
Tutte le fasi di elaborazione sono sottoposte a rigorosissime procedure: prima di avviare la produzione di alimenti biologici, la linea produttiva viene sottoposta a un trattamento di pulitura al fine di evitare mescolanze con alimenti convenzionali. Infatti, esaltatori di sapidità, agenti conservanti, coloranti o aromi artificiali sono banditi nei prodotti con Gemma Bio.
Non appena terminato il processo produttivo, i tortelli vengono messi in vaschette di cartone, pesati e, una volta imballati sotto vuoto, le confezioni vengono avvolte da una striscia in cartoncino, e quindi mandate in negozio.

La sfida dell’imballaggio

I prodotti “convenience” sono spesso criticati perché generano rifiuti in plastica. La Hilcona Taste Factory è cosciente del problema ed è alla continua ricerca di materiali e metodi d’imballaggio sempre più sostenibili. Da un lato si cerca di ridurre i rifiuti e dall’altro di mantenere intatte l’igiene e la conservazione del prodotto. Con i tortelli al limone si è a buon punto: l’imballaggio è costituito da una vaschetta in cartone e da una pellicola di plastica; presto altri prodotti seguiranno questo modello.
Hilcona Taste Factory punta moltissimo sul controllo di qualità. I prodotti vengono verificati con estrema accuratezza in ogni passaggio produttivo. I tortelli che presentano dei difetti vengono destinati all’alimentazione animale, quelli idonei raggiungono i punti vendita di regola due giorni dopo la produzione e vengono consumati in un breve lasso di tempo.