X

Argomenti popolari

SONDAGGIO
I SEGRETI

Mantenere un segreto

Riuscire a non rivelare una confidenza è molto difficile. Tuttavia, stando al nostro sondaggio, il 62 per cento afferma di non svelare i segreti di cui è venuto a conoscenza. Forse per evitare di compromettere la reputazione delle persone coinvolte?

23 novembre 2018

Fabien Caimi, 39 anni, tecnico informatico, Breganzona «Si, è capitato con mia moglie, per evitare che si creassero dei malintesi».

I segreti inconfessabili

Quanti segreti custodiamo nei nostri cuori? L’etimologia del termine “segreto” deriva dal latino “secretum”, che significa “se - cernere”, ossia separare, mettere da parte, impedire la condivisione. Normalmente, il segreto è tenuto nascosto essenzialmente per proteggere se stessi o le persone che lo hanno svelato, solitamente per spirito di autoconservazione. Vengono tenuti nascosti i tradimenti, i rapporti extraconiugali, i comportamenti contrari alla morale corrente o che potrebbero compromettere la reputazione. Ma non solo. I segreti, infatti, possono avere una valenza collettiva, come lo sono quelli di Stato. Stati che, per avere maggiore efficacia nella propria capacità di difesa, si servono dei cosiddetti “Servizi segreti”.

La maggior parte di noi non svela nulla

Nel nostro piccolo, ai nostri lettori abbiamo chiesto, per il sondaggio settimanale di Cooperazione, se hanno già svelato un segreto. Il 62% afferma di “No”, mentre le risposte affermative si fermano al 14%. Avranno detto tutti la verità? Chissà…pda

I dati sono stati ottenuti con un sondaggio telefonico su 500 residenti in ticino interpellati casualmente Foto Sandro Mahler


Cosa dicono i nostri lettori

Franco Borrelli, 44 anni, pasticcere, Bellinzona«No, mi ritengo una persona riservata e quando qualcuno mi fa una confidenza, me la tengo per me».

 

Prisca Gobbi, 60 anni, postina, Cureglia «Sì, mi è già capitato qualche volta, ma sempre a fin di bene».