X

Argomenti popolari

SONDAGGIO

Festa di compleanno?

FOTO
MASSIMO PEDRAZZINI
11 marzo 2019

Yari Pronzini, 29 anni, metalcostruttore: «Di solito festeggio soltanto quelli tondi... venti... trenta... quaranta... cinquanta».

Festa borghese

È soltanto a partire dal XX secolo che l’usanza di festeggiare il proprio compleanno si estende tra gli ambienti popolari. È nella borghesia europea del secolo XIX, infatti, che gli auguri, la torta, le candeline e, in seguito, il “Tanti auguri a te” d’importazione americana, si affermano. Celebrare la propria data di nascita ha comunque origini antiche. Gli egizi, i greci, i romani e i persiani festeggiavano esclusivamente i compleanni di re, divinità e persone nobili. I primi cristiani ritenevano, invece, il compleanno un’adorazione idolatrica e si volevano distinguere dallo spiritismo pagano e dall’astrologia di origine orientale.

Tre su quattro festeggiano il compleanno

Oggigiorno il compleanno è senz’altro un evento sentito da molti, ma non da tutti. Infatti, la percentuale di intervistati al nostro sondaggio della settimana che afferma di non festeggiare mai il compleanno è del 23%, quasi uno su quattro. Lo festeggia sempre il 33%, quello a cifra tonda l’11%, mentre il 33% soltanto quando ne ha voglia. 

I dati sono stati ottenuti con un sondaggio telefonico su 500 residenti in ticino interpellati casualmente 


Cosa dicono i nostri lettori

Tamara Bricchi, 45 anni, igienista, Locarno: «Ci tengo a celebrarlo. È una delle occasioni per festeggiare con gli amici».

 

Walter Herrmann, 75 anni, pensionato, Castione: «Lo festeggio sempre, perché è una tradizione».