X

Argomenti popolari

SONDAGGIO
TRASFERIRSI ALL'ESTERO

Lasciare la Svizzera?

Ai nostri lettori abbiamo chiesto se si sono mai immaginati di andare ad abitare all’estero. La maggioranza, il 65%, ha risposto di stare bene dove vive, mentre il resto è diviso tra chi sogna l’Europa, il 19%, e chi un paese lontano, il 16%.

FOTO
MASSIMO PEDRAZZINI
13 maggio 2019

Berti Cinzia, 50 anni, casalinga, Castione. «No, perché qui ho tutto ciò che mi fa stare bene...».

L’agognata isola verde

Il sogno di raggiungere l’isola verde della felicità è celebrato poeticamente da sempre. L’abbandonare il luogo in cui si vive per trovare la propria dimensione ideale è considerata da alcuni l’unica soluzione per superare il disagio interiore di un’esistenza avara di soddisfazioni. La disillusione nel constatare il divario tra il mondo ideale e quello reale è descritto da Charles Baudelaire (1821-1867), nella sua poesia “Un viaggio a Citera”. Il poeta francese narra la sua sofferenza interiore e l’angoscia che prova quando, arrivato sull’isola greca, anziché trovare l’incanto delle acque dove nacque Afrodite, dea della bellezza e dell’amore e la flora paradisiaca dei dipinti di Watteau, si rende conto del dramma dell’illusione. Infatti, il poeta si ritrova in un paesaggio brullo, vuoto, arido, che corrisponde alla sua condizione umana di infelicità.

Ancorati alla realtà

Alla domanda «Si è mai immaginato di andare ad abitare all’estero», soltanto il 35% ha risposto affermativamente. Il resto preferisce restare qui.

I dati sono stati ottenuti con un sondaggio telefonico su 500 residenti in ticino interpellati casualmente.


Cosa dicono i nostri lettori

Riveiro Manuel, 52 anni, aiuto cucina, Bellinzona. «Al limite tornerei in Portogallo, dove ho ancora alcuni, pochi, parenti. Per il resto mi trovo bene qui e non vedo motivo di andarmene».

 

Bortot Osvaldo, 63 anni, autista/magazziniere, Lumino. «No, perché mi trovo bene e in altri posti non si trova quello che abbiamo qui, che sovente non sappiamo apprezzare».