X

Argomenti popolari

TEMPO LIBERO
CASA

La camera jolly

Una stanza piccola e articolata può comunque trovare il suo utilizzo, se si ragiona in termini di volume e non di perimetro.

FOTO
MAD / ILLUSTRAZIONE ISABELLA PANIZZA CAMPONOVO
07 gennaio 2019

Desidero cambiare l’arredamento di un locale che non utilizzo mai, in modo da poterlo sfruttare. P. S., Villa luganese

La stanza è ordinata ma denota il suo mancato utilizzo.

Una struttura in legno realizzata su misura funge da armadio contenitore e riempie il dislivello della porzione di stanza rialzata. Sopra si appoggia la libreria a giorno che filtra la visuale verso la zona meno illuminata del locale e destinata a ospitare il letto.
Il nuovo mobile ha una luce led che corre a filo pavimento per tutta la lunghezza e crea una continuità visiva e spaziale. Cela inoltre il letto rispetto al resto della stanza, che può quindi essere adoperata per attività più dinamiche. Sotto la finestra della parete opposta, trova posto una scrivania bianca, che in quella posizione riceve una buona illuminazione naturale e ha un collegamento più diretto con la porta e il resto degli spazi domestici.
La moquette è sostituita con un pratico e caldo parquet di bambù naturale, che riveste anche gli scalini e il livello che ospita il letto. La parete in fondo è dipinta con una dispersione per interni color blu intenso, che dona profondità al locale, mentre i restanti muri sono tinteggiati di bianco, che schiarisce e amplifica (vernici Oecoplan presso le filiali Coop edile+hobby).
Un piccolo ribassamento del soffitto alloggia faretti led, per illuminare l’ambiente in maniera diffusa e confortevole.

Il bozzetto fornito dall’architetto rappresenta solo un lavoro di ipotesi preliminare di distribuzione e di arredo; non è da ritenersi sufficiente per procedere a interventi edilizi che necessitano di maggiore approfondimento.


Scriveteci

Per una consulenza gratuita basta inviarci una o più foto del locale che volete modificare e le sue misure.

Inviate la vostra domanda per e-mail indicando come oggetto «Rubrica architetto» al seguente indirizzo:

cooperazione@coop.ch

o a: 

Redazione Cooperazione
architetto
casella postale 2550
4002 Basilea