X

Argomenti popolari

tempo libero & Cultura

Alvaro Soler: «Eterno agosto»

Se proprio non vivete su Marte, sicuramente l'avrete ascoltato almeno una volta. Difficile, infatti, sfuggire a El mismo sol, il candidato numero uno al trono di tormentone dell'estate 2015.

16 luglio 2015

Una canzone dal sapore latino, orecchiabile e positiva, con un bel mix di chitarre, xilofono e fisarmonica, e un ritornello che non lascia scampo. Autore di cotanta hit è un giovane cantante giramondo, Alvaro Soler, figlio di genitori tedeschi e spagnoli, cresciuto tra Barcellona e Tokyo, prima di trasferirsi a Berlino. Ora è tempo di un intero cd, Eterno Agosto (Universal), che spesso ricalca le solari atmosfere del suo grande successo. Come in Lucia, uptempo dal buon potenziale radiofonico.

Ma non solo. Alvaro Soler va oltre e ricorda a tratti un Manu Chao più leggero in Mi Corazon ed Esta Noche, pesca nelle radici popolari in Cuando Volveras, sottilmente malinconica. E chiude il cerchio (e l'album) con la delicata El Camino, serena riflessione sui tanti ostacoli disseminati nella vita.

ARTICOLI PRECEDENTI