X

Argomenti popolari

DESTINAZIONI DA SOGNO
RöTI

Nubi come zucchero filato

Come dello zucchero filato, la nebbia si attacca alle pareti del Röti (SO). È il punto più alto tra Weissenstein e Balmberg. Da lì si possono vedere le Alpi: dal Monte Bianco fino al Säntis.

FOTO
ANDREAS GERTH
11 novembre 2019

Il punto panoramico sul Röti (1.395 m s.l.m.) è un’apprezzata meta escursionistica. Quando la nebbia copre l’altopiano, si ha un’ampia vista sull’altopiano e sulle Alpi a Sud, da sopra la linea di nebbia.

Come ci si arriva

Il Röti è facilmente raggiungibile a piedi da Weissenstein in mezz’ora; da Balmberg il sentiero è più ripido (circa 1 ora).

Particolarità

Nel 1795, il politico solettese, colonnello e cartografo Johann Baptist von Altermatt (1764-1849) utilizzò il Röti come punto di triangolazione per la sua carta di Soletta.

La triangolazione è stato a lungo il metodo classico della misurazione nazionale. Un’area è divisa in triangoli e può quindi essere misurata. L’Ufficio federale di topografia (swissstopo) ha utilizzato a lungo il Röti per realizzare la carta topografica svizzera. Oggi per le misurazioni si ricorre ai rilevamenti satellitari.